18 ago 2009

CORSIERE

(Antonella Riviello - "Tra me e il buio")







Inalterata riemergi
da cocci di vetro
sorpassando storie
sconosciute.
Che sia tutta follia
o tempo che logora
l’uscio abbandonato?

Il corsiere è stanco.
Sulla criniera la notte
a piedi nudi si assopisce
ma il giorno
ricama d’ombre la sua stalla.
Ricorda due cocci di bottiglia…
no…non lo vorrebbe!