17 feb 2010

ALI DI VETRO

(Antonella Riviello - "Cartastraccia")



E’ quasi sera
in queste assenze
dove si contano le ore
muovendo lentamente
le labbra screpolate dal vento.

Mi accorgo che esisto
sulle mie strade dissestate
nei solchi di illusioni e speranze
che più non si ricordano.
Il sogno è lontano.

I brividi non hanno risposta
nel silenzio di una stanza
nascosta al raggio di luna…
le mie ali di vetro
ricordano la favola perduta.