3 ago 2018

L'ultima scena



Mi adagerò come cera
sul palco della vita.
Scorgerò solo allora
l'alba inverosimile
nell'aprire le braccia
di profumi obliati.
In me cullerò il sole
per tutti i tramonti
spenti nei miei occhi
e poi ancora la luna
per tutte le notti 
in veglia sul mondo
per tutto l'inchiostro
dedicato all'assurdo.
Per l'ultima scena
spettatori di pezza
avvolti nel silenzio. 




Nessun commento:

Posta un commento