26 lug 2009

NULLA

(Antonella Riviello - "Cartastraccia")










Anche il mio silenzio
è pesante sugli occhi
che non guardano altrove
e ripercorrono spazi di memoria
confusi dal tempo già andato.

Mi lascio avvolgere
dalla foschia dell’alba sul terrazzo….
Sono soltanto una sagoma
riflessa nei vetri
della finestra di fronte
e slaccio a stento
un sorriso pietoso
sulla mia sterile fantasia.

C’è un vuoto che affonda il dolore
ma il respiro più su lo riporta…
non chiedo più nulla.