4 ago 2020

Dove arriva la luce del ricordo non c’è buio














Dove arriva la luce del ricordo
non c'è buio.
Sono qui, tra le rocce e il cielo annebbiato appena.
Non sono mai andato via.
Passeggio lungo le strade scalcinate
figlie di una data e di un tempo.
Sorrido ai pensieri di libertà
sulla mia storia caduta a pezzi.
Siamo tutti raccolti qui a piedi nudi
come quando ci nascosero alla morte
tra giacigli di paglia e fuochi spenti.
Siamo qui con occhi lucidi e assorti
mentre ci ricordate a voce bassa.
Danziamo con voi questa sera
tra le note e le stelle, invisibili e silenziosi.
Messaggi di pace e amore
lasciano sorrisi e ci uniscono
in un canto nuovo e più forte.
Raccontate e danzate volteggiando
ai primi raggi di luna, siamo con voi
a ricordare la morte e la salvezza.
Raccontate sempre di noi
e danzate a difesa della vita
giovani cuori e nobili pensieri.
Dove arriva la luce del ricordo
non c’è buio.


(Dedicata al Museo della Memoria - Evento "Museo sotto le stelle" a questo link : https://www.facebook.com/events/636218757006966/)



16 giu 2020

Voglio lasciarti i colori


















Voglio lasciarti i colori
quelli infuocati dal raggio di sole
quando trafigge le nuvole
e ti porta un sorriso.
Voglio lasciarti i colori
amalgamati e sbavati
sui cartoncini tra i banchi
della scuola
quelli che macchiano
le ginocchia e il naso
per ricordarti del tempo.
Voglio lasciarti
i colori del bosco
all'imbrunire
quelli che ti riportano
la voce delle foglie
di castagno
tra la terra e i passi.
Voglio lasciarti i colori.




Te li ricordi i papaveri?


























Te li ricordi i papaveri?
Il primo era nato così, improvviso, fragile e tremante nella nostra aiuola.
Ti incuriosivano i suoi petali leggeri e assetati di rugiada.
Li sfioravi con la tua zampa minuscola, attenta a non sciuparli.
Li annusavi e correvi via a nasconderti quando un petalo si muoveva appena.
Guarda che magia stanotte nel giardino!
Mi parlano di te ed ascolto con gli occhi lucidi assorti.
Ne conto uno, due, otto ... dieci ...
me li ricordo i papaveri ...






12 giu 2020

NOI





Siamo nate per leggere ciò che c'è scritto 
tra l'acqua increspata e le foglie 
mentre il sole scompiglia le nostre rughe. 
Andiamo dove il sole tarda a nascondersi 
e una goccia di rugiada cade lenta tra gli occhi.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...